BAGGI

Portata

PORTATA VOLUMETRICA E MASSICA DI LIQUIDI, GAS, POLVERI E SOLIDI CON:
  • STRUMENTI DI MISURA STAZIONARI / PORTATILI E CERTIFICATI EX
  • SENSORI AD INSERZIONE, NON INVASIVI O IN LINEA
  • TECNOLOGIE IN GRADO DI RISOLVERE OGNI APPLICAZIONE

TUTTI GLI STRUMENTI DISPONIBILI
  • Ad Area Variabile -A Galleggiante - A Paletta - A Pistone - A Molla
    Principio di funzionamento: si converte la forza del flusso in forza meccanica. Vantaggi: la sola indicazione non richiede alimentazione, i costi sono contenuti. Alcune applicazioni: controllo di flussi liquidi e gassosi, medie portate, allarmi di uscita, lettura locale.

  • A Pressione Differenziale - Pitot Mulitpunto - Venturi - Cuneo
    p: si tratta di rilevare la pressione differenziali in più punti di elementi con differenti geometrie, inseriti nel flusso in determinate posizioni.
    v: nessuna parte in movimento, si misurano fluidi anche a temperatura e pressione elevate, è considerata una misura di riferimento in molti settori industriali, le versioni aerodinamiche garantiscono maggior precisione, miglior rapporto inizio-fondo scala e basse perdite di carico.
    a: tutti i fluidi (gas, liquidi e vapori con flusso non troppo basso).

  • Magnetici
    p: modificazione del campo magnetico causata dallo spostamento del liquido (che deve presentare caratteristiche di conducibilità, no acqua demineralizzata, no olio, sì acqua, sì latte).
    v: assenza di parti in movimento, alta affidabilità, stabile e preciso anche in versione ad inserzione per medie e grandi tubazioni.
    a: tutti i liquidi conduttivi, depurazione acque, acqua di fiume, cartiere, alimenti.

  • Massici Coriolis per liquidi e gas
    p: si misurano le forze e le accelerazioni di un tubo sottoposto a vibrazioni controllate.
    v: si misura direttamente la massa indipendentemente dalla viscosità e dalla densità elevata precisione nelle ultime versioni, adatto anche per gas ad alte e basse pressioni.
    a: dosaggi, fluidi a composizione variabile per tubazioni con diametro non elevato.

  • Mulitfase per liquidi, gas e solidi
    p: combinato microonde, volumetrico e venturimetrico.
    v: non adotta sorgenti radioattive - non necessita di calibrazioni in campo o tratti rettilinei monte-valle. Non influenzato da variazioni di altri parametri quali viscosità, temperatura, salinità, densità, pressione o pH.
    a: estrazioni, raffinazioni, petrolio, petrolchimico.

  • Termici compensati
    p: l'asportazione di calore da un elemento riscaldato e controllato è provocata dal flusso di molecole (massa) del gas.
    v: misura diretta del flusso massico o normalizzato grazie alla compensazione automatica interna, alta sensibilità anche a basse portate e assenza di parti in movimento.
    a: industria chimico - farmaceutica, alimentare, semiconduttori, camere bianche, fluidi corrosivi e con parti in sospensione, camini.

  • Triboelettrici
    p: si basa sulla generazione di cariche elettriche generate dallo sfregamento.
    v: non ci sono lenti o parti in movimento, estremamente sensibile e ripetitivo.
    a: per polveri e materiali solidi, controllo filtri a maniche, cicloni, emissioni polveri in camino, trasporto pneumatico.

  • Ventolina (turbina)
    p: è la velocità di rotazione di una ventolina (oppure di una turbina) imperniata su rubini (o su cuscinetti), rilevata tramite un sistema induttivo brevettato, senza organi di trasmissione.
    v: dato il basso attrito si ha un rapporto inizio/fondo scala di 1/100; bassissime perdite di carico ed elevata sensibilità (buona precisione e possibilità di sopportare elevate pressioni, per la turbina).
    a: industria chimico - farmaceutica, alimentare, semiconduttori, camere bianche, fluidi corrosivi ma puliti.

  • Volumetrici (Doppia Girante) - PD (Positive Displacement)
    p: si misura lo spostamento di organi meccanici causato dal passaggio del volume di liquido.
    v: possono essere molto precisi, lavorare con fluidi molto viscosi. Quelli a doppia girante sopportano anche parti in sospensione.
    a: industria plastica, alimentare,chimico - farmaceutica, resine, bitumi e melasse per fluidi anche altamente viscosi e non conduttivi.

  • Vortex
    p: si controllano i vortici a valle di un separatore di fluidi tramite un fascio di ultrasuoni o sensori piezoresistivi.
    v: non ci sono parti in movimento, resistenza ad agenti corrosivi e a parti in sospensione. Le versioni a fascio ultrasonico hanno una migliore sensibilità a basse portate, stabilità e miglior rapporto inizio/fondo scala.
    a: industria chimico - farmaceutica, alimentare, antinquinamento, camini, ciminiere, inceneritori, biogas.

  • Ultrasonici
    principio di funzionamento:

    sono impulsi ultrasonici lanciati nel fluido ed utilizzati in diversi metodi:
    Doppler: misura la variazione di frequenza degli impulsi riflessi dalle particelle sospese nel flusso.
    Tempo di transito: misura la differenza di tempo necessaria ad attraversare diagonalmente il flusso.
    Phase shift e superdoppler: misura lo sfasamento degli impulsi riflessi dalle particelle o dalle microbollicine sospese con due segnali a due diverse intensità.

    vantaggi: assenza di parti in movimento, perdite di carico nulle, applicabile all'esterno della tubazione per liquidi (quindi non invasivo), in versioni speciali estremamente preciso e ripetibile.

    applicazioni: Doppler: liquidi sporchi o con almeno piccole percentuali di particelle in sospensione. Tempo di transito: liquidi puliti con elettrodi interni o esterni;gas solo con elettrodi interni. Phase shift e superdoppler: liquidi sporchi con almeno piccole percentuali di particelle in sospensione.