BAGGI

Pressione

PRESSIONE ASSOLUTA RELATIVA E DIFFERENZIALE DI GAS, VAPORI E LIQUIDI CON:
  • STRUMENTI DI MISURA STAZIONARI / PORTATILI E CERTIFICATI EX
  • SENSORI AD INSERZIONE, IN LINEA O A MEMBRANE AFFACCIATE
  • TECNOLOGIE IN GRADO DI RISOLVERE OGNI APPLICAZIONE

COME ESPRIMERE LA PRESSIONE?
    Assoluta: è riferita al vuoto assoluto (es. pressione barometrica)
    Differenziale: è la differenza tra due pressioni.
    Relativa: è riferita alla pressione ambiente.
    Statica: è la pressione presa come riferimento o valore di zero per le misure di pressione relativa e differenziale.

TUTTI GLI STRUMENTI DISPONIBILI
  • A Pesi
    Principio di funzionamento: si crea un equilibrio tra la forza esercitata dalla pressione e la forza esercitata da un pistone carico di pesi.
    Vantaggi: è una lettura diretta, precisa e non subisce derive nel tempo.
    Alcune applicazioni: misure o calibrazioni in laboratorio con alte e altissime precisioni e ripetibilità. È considerato un principio di riferimento.

  • Capacitivi:
    p: la pressione riduce la distanza tra le due piastre di un condensatore cambiandone la capacità. v: stabilità di zero e stabilità a lungo termine. a: bassi valori di pressione, applicazioni barometriche.

  • Ceramici
    p: è un capacitivo che utilizza materiali ceramici.
    v: buona precisione ma sensibile alle vibrazioni e agli shock meccanici.
    a: da valutarsi caso per caso.

  • Differenziali Pneumatici a Pulizia Continua
    p: è un amplificatore di pressione pneumatico con successiva conversione pressione/corrente (P/I).
    v: possibilità di misurare campi estremamente bassi e di avere una pulizia continua.
    a: ai capi di pitot multipunto per ambienti inquinati. Per portate molto basse o per alte temperature.

  • L.V.D.T.
    p: Linear Voltage Displacement Transducer: trasduttore di spostamento a tensione lineare. Un pistoncino saldato perpendicolarmente alla membrana metallica, che si deforma in funzione della pressione, scorre all'interno di una bobina generando una tensione lineare.
    v: non esiste contatto tra membrana e sensore quindi può sopportare elevate sovrapressioni o shock termici, misurare pressioni bassissime pur essendo protetto dalla membrana di separazione.
    a: bassi valori di pressione differenziale ai capi di filtri per controllarne l'efficienza, o di venturi o tubi di pitot per misurare la portata, pressioni assolute molto basse, fluidi aggressivi corrosivi o con parti in sospensione, misura di livello con sonde immergibili ad alta risoluzione e in campi anche ristretti.

  • Microbilancia Elettronica
    p: si misura la forza esercitata dalla pressione con una microbilancia elettronica.
    v: e' una lettura diretta,precisa,adatta per basse e bassissime pressioni.
    a: misure e calibrazioni in laboratorio di bassi valori.

  • Piezorestrittivi:
    p: il piezoelettrico è un elemento sensibile che compresso cambia il suo valore resistivo.
    v: ampio campo di lavoro;buona stabilità;buon rapporto prestazione-prezzo.
    a: molteplici in vari settori aventi condizioni di misura non spinte.