BAGGI

Portata - Triboelettrico - Emissioni

RILEVATORE DI POLVERI SERIE TRIBOGUARD II
Vai al prodotto

PER IL MONITORAGGIO IN CONTINUO DI POLVERI O MATERIALI SOLIDI A PRINCIPIO TRIBOELETTRICO BREVETTATO

I rilevatori di polveri della B.A.G.G.I.Srl, serie Triboguard II, offrono eccezionali prestazioni ed elevata affidabilità grazie al principio “triboelettrico” brevettato che consente di rilevare i  livelli di polveri o materiali solidi ovunque sia richiesto nei processi industriali.

Caratteristiche principali:
  • uscita linearizzata 4-20 mA in continuo
  • indicatore 0-100% LED bar graph
  • allarme di setpoint e di ritardo regolabile
  • custodia nema4 con vetro-finestra frontale
  • sensibilità regolabile tra 1 e 100 (10mg/m3 minimo)
  • marcatura CE
  • sistema approvato EPA

Il sistema si avvale della tecnologia brevettata “triboelettrica” introdotta da Auburn circa 25 anni fa ancora unica nel suo genere per affidabilità e precisione: misura la triboelettricità, che equivale al trasferimento di carico elettrico che si verifica quando le particelle di polvere  o il materiale solido collidono con il suo sensore (diffidare dalle imitazioni come i capacitivi, a corrente alternata, etc., che vengono chiamati triboelettrici ma che in realtà non lo sono).
Il Triboguard II della B.A.G.G.I.Srl rileva i cambiamenti del livello di polvere nel processo in modo veloce ed affidabile; grazie all’uscita analogica, la sonda può essere abbinata con l’utilizzo di dataloggers o altri strumenti per la registrazione dei livelli di emissione. L’ unità è disponibile sia con l’elettronica montata direttamente sulla sonda che con la sonda remota.
Contrariamente ai sistemi ottici, che si affidano a lenti pulite e allineate e alla misura indiretta della trasmissione della luce, Triboguard II è di facile e veloce installazione; non necessita inoltre di manutenzione in quanto è un metodo di rilevamento diretto.

Alcuni esempi di applicazione possono essere:
  • CONTROLLO ROTTURA FILTRI A MANICA :evidenzia anche piccole lacerazioni e l’eventuale logorio dei filtri a manica riducendo in questo modo i costi di manutenzione e dando maggiore sicurezza nel rispetto delle attuali norme riguardo l’inquinamento ambientale-atmosferico.
  • CONTROLLO EFFICIENZA FILTRI: strumento di manutenzione veloce che determina l’efficienza del sistema di raccoglimento polvere con una elevata sensibilità.
  • SOSTITUZIONE OPACIMETRI: in confronto ai tradizionali opacimetri, presenta vantaggi dal punto di vista della precisione, facilità di installazione, possibilità di applicazione in condotte anche di piccole dimensioni ed elimina continue chiamate di servizio e falsi allarmi; gli opacimetri sono soggetti in genere a problemi di lenti sporche e di allineamento che non esistono con il triboflow.
  • PROTEZIONE PARTI DELL’IMPIANTO: segnalando tempestivamente eventuali anomalie, previene la rottura di parti costose dell’impianto.
  • CONTROLLO INQUINAMENTO SECONDO NORMATIVE: il sistema triboelettrico della Auburn può essere utilizzato per rilevare livelli di emissione di particolato richiesti dalle agenzie che emanano le normative, evitando multe costose e frequenti test gravimetrici altrettanto costosi.

La B.A.G.G.I.Srl –Milano- può comunque fornire il giusto supporto per la scelta dell’esecuzione più adatta all’applicazione specifica così come l’assistenza post-vendita.